La tua relazione d'amore è "sana"?

 COPPIA FELICE

"L'amore è la più grande forma di felicità, ma dobbiamo saperla riconoscere,
capire e conservare" F. Alberoni

Negli incontri di educazione all'affettività e sessualità per adolescenti oppure nelle sedute di psicoterapia mi sento spesso rivolgere questa domanda "Come faccio a sapere quando incontro l'amore vero, la persona giusta per me?" "Quello che sto vivendo è amore?" "Questa relazione va bene per me?".
Chi non ha ancora provato cosa sia l'amore ha tante domande, dubbi, interrogativi e paure. Ma questo non è certo un problema: è ricerca e scoperta. Il vero problema che talvolta incontro è un altro: chi sta vivendo un amore "sbagliato" spesso non è capace di riconoscerlo, di leggerne i segnali e si ostina a portare avanti un rapporto che magari arreca solo insoddisfazione o sofferenza. In una buona educazione ai sentimenti credo sia necessario allora indicare quali sono le caratteristiche di una relazione d'amore sana.


Una relazione di coppia "sana" è caratterizzata dai seguenti elementi :

1) Aumenta l'energia
Quando la relazione di coppia funziona prevale l'umore positivo e la sensazione di possedere una dose maggiore di energia.
Se al contrario, dopo avere trascorso del tempo insieme, la sensazione che prevale è quella di nervosismo oppure un senso di affaticamento e spossatezza, probabilmente c'è qualcosa che non va. Stare con la persona amata ha tolto le energie, le ha risucchiate.

2) Cresce l'autostima
In un rapporto d'amore che funziona c'è un consolidamento o addirittura un aumento dell'autostima.
Sentirsi amati e apprezzati dal partner infatti aumenta la stima in se stessi, così come la possibilità di constatare che possiamo procurare felicità all'altro. La sensazione è di essere "amabili", di "andare bene esattamente come si è".
Siamo in presenza di una relazione sbilanciata quando invece aumenta il senso di insicurezza. Se il partner esprime molte critiche e al contrario apprezza le qualità di altre persone, se accusa spesso di fare o dire le cose sbagliate, se mette l'altro in coda alle proprie priorità, con questi comportamenti rappresenta una vera e propria minaccia per il sé, minando il senso di validità.

3) La maggior parte del tempo trascorso con l'altra persona è fonte di gioia e serenità
Il tempo passato con la persona amata sembra volare, non ce n'è mai abbastanza. E' un tempo pieno di parole, sguardi, carezze, sensazioni positive. Anche restare abbracciati in silenzio, oppure non fare nulla è appagante. Ci possono essere discussioni, a volte anche litigi veri e propri, ma non prevalgono sui momenti di pace e vengono comunque risolti e chiariti. E' una domanda "cruciale" questa, costringe a fare un bilancio obiettivo del tempo e delle sensazioni di coppia "Ci sono più sorrisi o più lacrime?" Se la risposta propende per le lacrime, ci si può dare un po' di tempo per capire se i conflitti o i fraintendimenti cessano, ma se la situazione di infelicità perdura è meglio lasciare perdere. Non vale la pena, per poche briciole di felicità, affrontare tanto dolore. Le persone erroneamente credono che non proveranno più per nessun altro quel sentimento, per questo faticano a lasciare andare un amore. L'amore deve portare gioia e pienezza nella vita, se porta avvilimento, tristezza ed ansia non è l'amore che fa per noi.

4) Il partner viene rispettato completamente come persona, nel corpo e nelle scelte
Usare parole offensive, sovrastare l'altro con il tono di voce, avere gesti bruschi verso il suo corpo, sono comportamenti aggressivi che nulla hanno a che fare con il rispetto. E' vero che nei momenti di rabbia e impulsività possono sfuggire ma se gli episodi si ripetono la scelta di interrompere la relazione diviene necessaria, il prezzo altrimenti è perdere il rispetto di sé stessi e di conseguenza permettere che lo faccia anche il partner.
Non tutte le scelte o i gusti del partner devono essere per forza condivisi: manifestare la propria divergenza allora è compatibile con il lasciarlo libero di seguire comunque le proprie convinzioni o i propri interessi.

5) Con il partner si vive la libertà di esprimere sé stessi
La relazione di coppia, se si può contare sul rispetto dell'altro, diviene un ambiente di grande libertà, in cui non si teme di esprimere sentimenti, emozioni e opinioni anche stravaganti all'interno di un dialogo sincero..
E' vero che non tutto deve essere detto al partner, ma se esistono alcune zone che, per timore del rifiuto o della rabbia dell'altro, rimangono segrete significa che non si può davvero essere sé stessi.
Questa difficoltà ad esprimersi completamente può dipendere non solo dai comportamenti intolleranti dell'altro, ma anche semplicemente da paure antiche o da vecchie ferite, che impediscono di svelarsi, per esempio per timore di venire abbandonati

6) I partner condividono valori, attività e interessi comuni
Gli opposti si attraggono, le differenze possono convivere ma è altrettanto fondamentale avere qualcosa in comune come per esempio i valori a cui ispirare il proprio progetto di vita. Qualche attività piacevole da svolgere insieme, condividere una compagnia di amici permette di trascorrere del tempo divertendosi, creando legami ed aumentando il senso di unità all'interno della coppia.

7) Esistono spazi di autonomia dalla relazione
" Tu per me sei tutto" è una frase d'amore che esprime come l'altro sia in cima ai pensieri . Ma se questo significa che non esiste nessun altro, né relazioni significative, né interessi oltre al partner siamo in presenza di una relazione esclusiva, che invece di apportare ricchezza conduce a chiusura ed isolamento. Invece l'amore produce altro amore e chi sta vivendo un amore felice risplende di energia e può diffonderla e condividerla al di fuori della coppia, nella scuola e nel lavoro, nello sport e nei propri hobby.
Quando poi, appagati dal piacere e dalle soddisfazioni che si provano nello svolgimento di queste attività o dalla frequentazione degli amici, si ritorna nella coppia, si porta ulteriore energia che arricchisce e rende ancora più avvincente l'avventura di stare insieme.
Restare aperti all'esterno inoltre è un ottimo antidoto alla noia, che sopravviene se la coppia si adagia nella routine e nelle abitudini.
(fine prima parte)

d.ssa Emanuela Dalfreddo
psicologa-psicoterapeuta
www.studiopsicologobelluno.it
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Testi consigliati
Krishnananda "A tu per tu con la paura. Un percorso d'amore dalla co-dipendenza alla libertà" Ursa edizioni 1997

Isabelle Nazare-Aga "La manipolazione affettiva. Quando l'amore diventa una trappola" Lit edtore 2004

Francesco Alberoni "Lezioni d'amore. Duecento risposte su amore,sesso e passione." Ed. Rizzoli 2008 

 

 

 

Tags: sessualità, affettività, amore, relazione di coppia

Studio Psicologo Belluno - Dottoressa Dalfreddo Emanuela