Conosci i nuovi Disturbi del Comportamento Alimentare?

disturbi alimentari

 

I disturbi dell'alimentazione sono una problematica molto diffusa nel nostro tempo: risultano essere in aumento e si stanno differenziando in nuove forme patologiche che spesso vengono sottovalutate oppure non vengono riconosciute. Quali sono le nuove tipologie di disturbi? In quali fasce di età questi disturbi sono più presenti?

Premessa
Nella società contemporanea, attenta alla perfezione fisica e inneggiante alla magrezza, si stanno diffondendo con preoccupante frequenza i Disturbi dell'Alimentazione: è sempre più chiaro che questa sta diventando la più moderna modalità di espressione del disagio psicologico. Secondo la recente indagine del Ministero della Salute infatti sono oltre 3 milioni le persone che nel nostro paese soffrono di queste patologie, distribuite maggiormente nella fascia 12-35 anni.

Leggi tutto

Stress e cibo: amici o nemici?

donuts 2969490 480

In questo articolo vIene approfondito il rapporto esistente tra stress e alimentazione, oltre al ruolo giocato dalle emozioni prima durante e dopo i pasti. Comprendere questo legame può influenzare positivamente la decisione di seguire un percorso di alimentazione consapevole

Lo stress è in grado di alterare anche drasticamente le abitudini alimentari delle persone. Tuttavia tale effetto è ambivalente, non è ancora chiaro in quale verso, se cioè spinga a mangiare di più o di meno. Ci sono persone che, nei momenti di maggiore tensione, ricorrono ai loro cibi preferiti, di solito ricchi di zuccheri e grassi, che svolgono una funzione autogratificante.

Leggi tutto

La cura dei rapporti interpersonali ci salva dallo stress

 

La costruzione di una buona rete sociale intorno a noi funziona da tampone contro lo stress.

Lo dimostra una famosa ricerca condotta dall'Università di Harvard che dura da 75 anni sui fattori che contribuiscono alla salute e alla felicità ha scoperto che le persone che stavano meglio erano quelle che si erano impegnate di più nelle relazioni in famiglia, con gli amici , in comunità. Riassumendo: “la buona vita si costruisce sulle buone relazioni”.  Una buona gestione delle relazioni fa sì che riusciamo a costruire una vera e propria rete sociale  intorno a noi. Ci sono numerose ricerche secondo cui il sostegno derivante dalla propria rete sociale produce un effetto tampone contro lo stress: chi dispone di maggior sostegno sarà anche più resistente allo stress. Il sostegno derivante dalla rete può  rafforzare le capacità di adattarsi alla nuova situazione. Per sostegno si intende sia  sostegno emotivo  che  sostegno pratico    o informativo (consigli, suggerimenti).

I rapporti interpersonali, con il partner, con i familiari e con gli amici, sono fondamentali per la nostra salute psicologica: è necessario coltivarli, dedicando ad essi tempo ed energie. Una relazione interpersonale autentica non può essere prevalentemente virtuale: deve prevedere infatti la possibilità di incontrarsi faccia a faccia, in un ambiente che favorisca la comunicazione e lo scambio, anche fisico, di affetto. Il contatto fisico e l'abbraccio tra le persone favorisce la trasmissione di emozioni e sentimenti. Tuttavia, rimanere costantemente in relazione può essere faticoso, soprattutto se siamo circondati da persone che con i loro comportamenti contribuiscono ad esaurirci parlando troppo, muovendosi in fretta  da un luogo all’altro oppure lamentandosi: tutto questo può portare anche il nostro organismo in uno stato d’allerta. Ecco perchè è importante trascorrere il proprio tempo con persone piacevoli che stimolino la nostra positività e nutrano la nostra serenità, piuttosto che incrementare il nostro stress. Vanno evitati i cosiddetti “vampiri emozionali”, coloro cioè che utilizzano l'altro solo per spremere energie o per sfogare i propri sentimenti negativi. Anche dedicare del tempo agli altri attraverso attività di volontariato può essere fonte di gratificazione e di benessere relazionale.

 

Studio Psicologo Belluno - Dottoressa Dalfreddo Emanuela